31.03.2022Un taglio da professionisti

Consigli pratici sul taglio corretto dello Speck Alto Adige IGP.

 

Lieve affumicatura, basso contenuto di sale e una miscela di spezie, la cui ricetta è un segreto di famiglia gelosamente custodito: sebbene ginepro, rosmarino e alloro siano gli ingredienti di base nella produzione tradizionale, la loro composizione varia da produttore a produttore. Note individuali, infatti, contraddistinguono ogni Speck Alto Adige IGP e, naturalmente, la sua eccezionale consistenza. Ma come si serve al meglio questa prelibatezza altoatesina? Solo il taglio giusto trasforma lo Speck Alto Adige IGP nel protagonista di un autentico momento di piacere.

 

Con i seguenti consigli il successo è garantito: se si preferisce gustare lo Speck Alto Adige IGP a fette sottilissime, allora va fatto affettare dal macellaio con l’affettatrice o con un grosso coltello da cucina ben affilato a lama liscia. Tuttavia, la modalità tradizionale prevede il taglio, nel senso della lunghezza, di una fetta dello spessore di circa 3 cm e la rimozione della cotenna e, qualora si prediligano i gusti più delicati,  della crosta di spezie, che invece va lasciata se si apprezza un sapore più forte e intenso. Quindi, lo Speck Alto Adige IGP va tagliato a striscioline che mantengono la giusta compattezza e l’aroma inconfondibile.

La modalità di taglio però dipende anche dall’uso che si fa dello speck.

 

Consigli pratici sul taglio corretto dello Speck Alto Adige IGP.   

 

Come merenda, aperitivo o ingrediente versatile, in cucina lo Speck Alto Adige IGP è sempre un protagonista, a patto che sia tagliato correttamente. Per la preparazione degli originali canederli allo Speck Alto Adige, va aggiunto all’impasto in piccoli cubetti; negli spaghetti alla carbonara o nelle Flammkuchen con Speck Alto Adige IGP e cipolle, invece, si consigliano striscioline sottili. Sulla tagliata con Speck Alto Adige IGP e parmigiano o sulla pizza alla barbabietola con Speck Alto Adige IGP, mela e gorgonzola, andrebbe invece preparato a strisce grandi e sottili.

 

Preferite servire lo speck altoatesino IGP da solo? In questo caso va tolto dal frigorifero mezz’ora prima, poiché a temperatura ambiente sviluppa il suo sapore ottimale.