31.10.2018 Come conservare correttamente lo speck

I consigli per mantenerne intatta tutta la freschezza

A chi non è capitato di acquistare dello speck, mangiarne solo un pezzo e poi non sapere come conservare al meglio ciò che era avanzato? In realtà la soluzione al problema è abbastanza semplice: bastano o due piatti fondi o un canovaccio.

Quando non è confezionato, lo speck va avvolto in un panno umido oppure messo tra due piatti fondi e conservato in frigorifero o in un luogo freddo, dove si mantiene anche per alcune settimane, avendo però cura di riporlo lontano da altri cibi che abbiano un odore forte.

Se venduto in confezione sottovuoto e non aperto, lo speck si conserva per alcuni mesi mantenendo inalterato tutto il suo gusto. È importante però toglierlo dalla confezione almeno un’ora prima di consumarlo e farlo respirare a temperatura ambiente, affinché sprigioni tutto il suo aroma.

Come conservare correttamente lo speck

Il segreto dello speck è che si tratta di un salume adatto per sua natura ad essere conservato a lungo: nasce infatti come prodotto dei contadini, che in passato avevano la necessità di conservare la carne per poter avere a disposizione tutto l’anno, anche nei mesi invernali, una fonte di proteine animali. Oggi si può trovare lo Speck Alto Adige in molti negozi, in confezioni di diverse dimensioni: dalle baffe intere che si possono vedere dai macellai alle confezioni sottovuoto da 100 grammi disponibili nel banco frigo dei supermercati.

Speck Alto Adige: perfetto anche da conservare!