25.11.2020L’abbinamento perfetto

Qual è il miglior vino da sorseggiare mangiando lo Speck Alto Adige IGP?      

Un buon bicchiere di vino ha la capacità di accompagnare con eleganza i nostri pasti, ma soprattutto di esaltare il gusto di ciò che mangiamo. Ecco perché è bene sceglierlo con cura. Parlando di Speck Alto Adige IGP le cose sono estremamente facili e gustose. Come mai? Perché a dirla tutta, non esiste un unico solo abbinamento perfetto. Ma ne esistono molti, tutti gustosi, tutti da provare.

Lo Speck Alto Adige IGP nasce dalla personale ricetta di famiglia di uno dei 29 produttori altoatesini e si differenzia quindi per un gusto sempre unico e inimitabile. Allo Speck Alto Adige IGP di ogni produttore può essere abbinato un vino differente. “Nell’abbinamento Speck Alto Adige IGP e vino è molto importante considerare ogni prodotto in modo unico, poiché la scelta del vino dipende dall’affumicatura, dalla speziatura, dalla stagionatura e dal contenuto di grassi dello Speck Alto Adige IGP” spiega l’ambasciatore del gusto Paolo Tezzele.   

Quindi, bianco o rosso con lo Speck Alto Adige IGP? Vanno bene entrambi, non potete sbagliare. Se preferite il vino bianco, vi consigliamo di orientarvi ad esempio sul Pinot Bianco, un vino fresco e fruttato. O magari sul Gewürztraminer, uno dei vini aromatici di punta dell’Alto Adige. Grazie alla sua struttura generosa, smorza il salato dello Speck Alto Adige IGP più stagionato e saporito, creando in bocca una piacevole armonia. “A mio parere, il Sylvaner è il miglior vino da abbinare allo Speck Alto Adige IGP – consiglia Paolo Tezzele –. Ha un aroma sottile, ma anche un certo corpo e quindi si armonizza molto bene con la struttura dello Speck Alto Adige IGP”.

Se invece non volete rinunciare a un buon bicchiere di rosso, potete provare la Schiava, un vitigno autoctono, rosso di punta dell’Alto Adige. Un vino leggero che non andrà a coprire l’aroma dello Speck Alto Adige IGP.  

Gusto ed energia a colazione  

 

In linea di massima, ricordate che per gustare lo Speck Alto Adige IGP, percependo al meglio i profumi e i sapori che nascono dalla sua attenta preparazione tradizionale, è consigliato evitare l’abbinamento con vini troppo strutturati e aromatici, che tendono a coprire o addirittura annullare il gusto dello Speck Alto Adige IGP. 

“Quando vi sedete in compagnia con qualche fetta di Speck Alto Adige IGP e un vino di qualità dell’Alto Adige, non sbagliate mai – prosegue Paolo Tezzele –. La cosa migliore che potete fare, è ricreare voi stessi un vero e proprio esperimento di gusto. Affettate dello Speck Alto Adige IGP di diversi produttori e degustatelo con vini diversi”.

Lo Speck Alto Adige IGP si può comodamente acquistare anche online.